上海2018年10月4日

Shanghai 4-10-2018

mmexport1535759014739

Per la prima volta dopo 7 anni in Cina passo a casa una delle vacanze cinesi più popolari, La festa di Mezzo autunno. Le ragioni sono numerose e posso annoverare il fatto di aver pianificato troppo tardi un’ipotetica vacanza, il fatto che avremmo dovuto trovare una sistemazione per il nostro cucciolo Marley e soprattutto per poter risparmiare soldi in voli e hotel.

WeChat Image_20181004164725

L’estate quì a Shanghai ci ha già abbandonati e gradualmente scendiamo i gradini verso un inverno che promette basse, basse temperature. Ricordo che l’anno scorso la mia amica spagnola Eva, che allora viveva quì a Shanghai,mi inviò delle foto con un panorama del Bund completamente innevato, grondaie ghiacciate e laghetti trasformati in pozze gelide. Ammetto che l’idea di un freddo rigido non mi attira neppure per un secondo. Questo clima di ottobre 2018 è dolce, ventoso, cieli azzurro intenso, il cadere delle foglie e gli alberi che si tingono di rosso e marrone.

Dopo una latitanza dal lavoro durata un mese e mezzo e quindi dopo il mio ultimo impiego presso Link Plus Architects ho deciso di rimettermi in gioco e sono due mesi ormai che lavoro per il Governo Cinese. Ebbene sì, questa è la prima volta che lavoro per uno studio amministrato direttamente dalla Cina.

Lo studio si chiama ECADI East China Architectural Design and Research Institute ed è una multinazionale molto importante a livello locale e statale.
Lo studio è molto grande e comprende ben 5 diversi edifici disseminati nella meravigliosa area di fronte al Bund di Shanghai. Io faccio parte della divisione internazionale dello studio e mi occupo di portare avanti svariati progetti; residenziale, urban planning, interior design, master plan….

Lo studio occupa il 16simo e 17simo piano di un edificio dalle fattezze art decò e un affaccio mozzafiato su tutto il panorama del Bund e delle sue gloriose torri.

Il mio supervisore è Oliver, un architetto tedesco che ormai ha trascorso 15 anni in Cina e che si può considerare un esperto in ciò che il cliente cinese vuole e necessita. Oliver è una persona simpatica e affabile, sono sicuro che la nostra convivenza a lavoro sarà ricca di collaborazione e che io possa apprendere molto dal suo modo di ragionare e di affrontare un progetto architettonico.

mmexport1536470859445

In realtà erano già svariati mesi che ero in trattativa con ECADI per avere una possibilità lavorativa e sono contento di aver avuto una chiamata da parte di Sean, mio capo, un torrido 13 di agosto. È da quella data che ho iniziato a tempo pieno a dedicarmi a questo studio, abbracciando con un sorriso la nuova vita lavorativa e i miei nuovi colleghi.

È noto il contributo che una persona straniera può dare allo studio, considerando l’esperienza, il modo di ragionare e la freschezza di una cultura differente, e quindi comprendo appieno la “tattica” di cui si serve questa divisione internazionale di ECADI: Sean non assume nessun cinese che non abbia avuto una esperienza lavorativa all’estero o, preferibilmente, abbia ricevuto un’educazione universitarià straniera. Quindi tutti i miei compagni di lavoro sono cinesi che però hanno avuto la possibilità di lavorare in Francia, USA, Spagna, Sudafrica, Corea, Giappone ecc…

Anche se la maggior parte delle persone risulta abbastanza fluente in Inglese, io preferisco sempre prima cimentarmi in una conversazione in mandarino.

mmexport1537081656197

Il 13 settembre ho terminato il mio unico mese di prova con successo ma ancora niente contratto per me perchè devo aspettare un colloquio con il grande capo per avere la sua approvazione. Ogni anno ECADI bandisce un concorso interno per la progettazione di un edificio dalle caratteristiche strutturali “peculiari” in collaborazione con il dipartimento di Strutture e di MEP (impianti tecnici). Dato che il capo sarà uno dei giudici della gara, quale migliore occasione per presentarmi al capo se non partecipando come project leader di questo progetto?
Vi sto partecipando con altri due architetti, un progettista e un impiantista e il lavoro è finito al 90%.

Speriamo vada tutto bene e che possa piacere al capo così da poter iniziare a breve il nuovo processo di visto e firmare ufficialmente un contratto lavorativo.

Nel pacchetto del nuovo studio ho anche la possibilità di usufruire della “mensa” che contrariamente alle mie precedenti esperienze è molto buona e salutare. Colazione, pranzo e cena vengono offerti diariamente, pagabili con una carta che lo studio ricarica di 600 rmb ogni mese per ogni impiegato. Posso spaziare dagli spaghetti cinesi cucinati in 15 tipi, agl’involtini o in cinese 饺子,i wonton 馄饨, o piatti singoli in stile “tapas” che si scelgono arbitrariamente con un vassoio nella zona buffet.

mmexport1535290307549

Anche quì nel nuovo studio, arrivando molto presto in unfficio, fortunatamente ho la possibilità di portare avanti i miei studi e anche continuare ad insegnare ai miei studenti sparsi per il mondo. Il mercoledì e giovedì ho il mio solito scambio linguistico con Jonatan di portoghese, e gli altri giorni si alternanto Bia, Angelina, John, Tanya e Victor. Adoro essere occupato e avere il tempo saturato da diversi impieghi: mi fa sentire vivo e produttivo.

Sono molto felice di aver trovato tante buone amicizie qui a Shanghai. Sono sicuro che molte di queste persone non saranno passeggere nella mia vita e che ne manterrò i contatti anche quando lasceremo questo meraviglioso posto chiamato Shanghai 上海。

mmexport1535381659133

Mishell, mia grande amica, half Mexican half Mongolian, con la sua amica Galtush mi hanno accompagnato il 15 di Settembre a festeggiare Messico e ad ascoltare il famoso “grito” in una delle zone più densamente populate da stranieri di Shanghai, il “found 168”.

41952259_677562769284383_2108091303177748480_n

Il 24 di Settembre è stato il mio primo festeggiamento dell’heritage day Sudafricano, organizzato dalla comunità sudafricana shanghaina e che si è svolto una bellissima giornata di sole, all’aperto con free flow carne alla brace(brae), musica dal sapore africano, gente variegata che spaziava tra Afrikaanes, Zulu, Xhosa, British e altri aficionados.

 

…when South Africans celebrate the diverse cultural heritage that makes up a “rainbow nation”. It is the day to celebrate the contribution of all South Africans to the building of South Africa.

— Lowry 21:1995

42653161_682892322084761_2536605885426302976_n

Mi è veramente piaciuto poter festeggiare questo giorno perchè la festa in sè tesaurizzava esattamente questo meraviglioso e complesso paese chiamato Sudafrica: un affascinante calderone di razze, culture e lingue differenti.

Giustamente ieri sera c’è stato un avvenimento particolarmente gustoso in un ristorante francese chiamato “La Petanque” atteso con trepidazione da tutto il mio gruppo di amici e al quale in 9 abbiamo vivamente partecipato: Free-flow moules frites : ​[mul.fʁit].

WeChat Image_20181004164717WeChat Image_20181004164721

Originariamente le Moules frites è un piatto belga e consiste nella preparazione di un delizioso sauté di cozze, cotte in una salsa a base di aglio e vino accompagnate da patate fritte. Non è stato solo un’ottima cena, ma è stata che una piacevole serata passata in compagnia di amici, buon vino e spenseriatezza.

Lo scorso settembre non è stato caratterizzato solamente da lavoro e cene ma anche da  visite inaspettate ed intense escursioni.

La mia grane amica da 6 anni ormai Adriana ci è venuta a trovare direttamente da Hong Kong, per un fine settimana largo ed è stato splendido poter passare del tempo assieme dopo più di 10 mesi senza vederci.

Non era la prima volta che la colombiana Adriana metteva piede in questa città, ma è stata sì la prima volta che se l’è goduta così tanto. Abbiamo avuto tantissimi momenti indimenticabili, visite turistiche, ottime cene con i miei amici qui in città e feste notturne.

 

Uno dei momenti top di quel weekend è stato il “craft beer festival 2018” svoltosi nell’area di Pudong 浦东. In una enorme sunken plaza (piazza ribassata dal livello stradale) erano stati allestiti numerosi stands e popup stores di numerose birrerie cittadine artigianali, assieme a tantissime scelte di cibo ed intrattenimento con musica dal vivo e giochi in piazza. Era una senazione molto particolare che ci ha catapultati improvvisamente in un altro stato, molto lontano dalla Cina e molto più vicino ad una ipotetica Australia o Sudafrica. Non era solo la notevole presenza di stranieri, ma la qualità della luce, le attività, l’atmosfera.

 

 

La seconda grande visita che abbiamo avuto è stata quella di Christina, 冯雅雯 la mia celeberrima professoressa di Mandarino che considero come una delle mie migliori amicizie nella Terra di Mezzo.

Sono stato onorato che Christina abbia scelto di venire quì a trovarci esattamente per celebrare il suo 30esimo compleanno. Teoricamente sarebbe dovuta venire con il suo partner, Hussein, ma il caso ha fatto che si lasciassero poco prima del viaggio a Shanghai. Malgrado un iniziale velo di tristezza e malinconia abbiamo avuto un ottimo festeggiamento e Christina è rimasta tanto impressionata dalla nostra vita quì a Shanghai che ha scritto una lettera emozionante per esternare tutte le sensazioni e preservare ogni ricordo di questo magico compleanno Shanghaino.
Sfortunatamente non ho potuto trascorrere tutto il tempo che avrei voluto con la dolce Christina perchè sono stato chiamato per un viaggio di Team Building nel cuore dello Yunnan da parte del mio nuovo studio ECADI, avventura che racconterò separatamente in un nuovo articolo.

 

Alla prossima!

大家中秋节快乐! Buona festa di Mezzo Autunno Cinese a tutti!



Twitter

Flag Counter

World visitors

Map

Translate

My latest book: click and get it now

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 561 follower


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: